Feeds:
Articoli
Commenti

Entusiasmo per i pizzoccheri “virati” alla panna e mirtilli, ma anche per lo stufato di cervo con polenta ma anche per lo squisito strudel ancora caldo di forno…. Peccato per Giuseppe che ha dovuto abbandonare anzitempo, sarà per la prossima.

Tanta gente alla Terrazza Salomon per il pranzo…. tutti fuori sotto gli ombrelloni, ma dentro si stava meglio, tranquilli, con un bel freschino e tanto appetito per la salita al lago Moro.

Panorama inusuale dalla terrazza, tutto verde verdissimo (si vede che qui piove) in una giornata calda e con cielo terso ma con una bell’aria in quota che faceva respirare. Peccato per non aver fatto il bagno, livello del lago al minimo ma acqua bella fresca, avremmo dovuto portare il costume.

Il lago è diventato una meta obbligata per gli ebikers che si inerpicano sulle pietre per arrivare in cima..

Anche il panorama dal lago Moro merita la fatica di arrivarci, la prossima volta saliremo in vetta o preferiremo lo strudel della Signora Mariuccia?

Risposta: preferiremo lo strudel….

______________________________________________________________________________

Leggi anche gli altri post di

Gitanti Gioiosi

gite, cultura, fitness…..e molto altro

Clicca su HOME in alto a sinistra…

______________________________________________________________________________

Non sarà sfuggito il ridicolo episodio del fermo a Salerno di 3 panzer PZH2000 (proprio quelli che ha chiesto l’Ucraina) che il famoso “EI” stava spedendo in Germania per una “esercitazione”…..

Leggi bene l’articolo su ilmattino.it… (ma attenzione, può capitare a chiunque di non aver fatto la revisione al rimorchio…..)

Leggi anche l’interessante articolo su internazionale.it che descrive bene perchè quei carri servirebbero molto, anzi moltissimo, e l’Italia ne ha 68!!!

Grande Italia, pizza e fichi sempre……

_________________________________________________________________

Leggi anche gli altri post di

Gitanti Gioiosi

gite, cultura, fitness…..e molto altro

Clicca su HOME in alto a sinistra…

Incredibile, non c’è limite al peggio…..

Clicca l’immagine e vai all’articolo di ansa.it

altro articolo su stampa.it

____________________________________________________________________

Leggi anche gli altri post di

Gitanti Gioiosi

gite, cultura, fitness…..e molto altro

Clicca su HOME in alto a sinistra…

______________________________________________________________________

Abbiamo rinunciato al dahl rivisitato (alla bergamasca) per assaggiare i fusilli…. due stelle di merito per lo chef Luca!!!

Ovviamente a tavola abbiamo tentato di essere moderati , come sempre suggerito dal benemerito Prof. Berrino, ma purtroppo anche stavolta per smaltire dopo pranzo siamo dovuti salire fino al bivacco Zamboni…. per ammirare lo splendido panorama della conca del Balicco: una succursale di paradiso…..

Cielo terso punteggiato da nuvole, venticello rinfrescante, erba verdissima, passaggio di escursionisti sul 101 (addirittura due inglesi), il profumo dei duemila metri si percepiva distintamente,

Sempre bellissima la salita nel bosco di abeti e quando siamo giunti alla baita Cassù abbiamo capito che saremmo riusciti ad arrivare fino in cima; la baita sembra quella di Hans e Gretel, non è fatta di marzapane ma è bellissima e dotata di soppalco per la notte, l’ideale per un ritiro spirituale….. mancano purtroppo la televisione e l’acqua calda…. D’altronde il profumo della resina faceva capire che si stava entrando in un’altra dimensione, la televisione servirebbe poco.

Nota per gli intenditori: alla Casera Azzaredo il pastore ha suggerito di ripassare dopo la metà di Luglio per il formaggio…..

Giornata faticosa ma di grande soddisfazione!!!

Guarda l’analisi di strava cliccando sulla mappa

__________________________________________________________________________________________

Leggi anche gli altri post di

Gitanti Gioiosi

gite, cultura, fitness…..e molto altro

Clicca su HOME in alto a sinistra…

Panorama della conca del Farno dalla vetta del Pizzo Formico con sullo sfondo l’urbanizzatissima Val Seriana.

Giornata perturbata ma molto limpida con un bel vento fresco in quota. Siamo saliti in vetta in circa 1h30′

Anche questa volta la nuvolosità ha impedito la visione dello skyline dei monti che contornano la Val Seriana…

Veloce discesa e risalita al Parafulmine per doveroso rifocillo (da segnalare lo strudel). Con una guida così abile si può salire anche il Cervino…..

Non la prossima ma prossimamente.

Clicca sulla mappa per vedere l’analisi di outdoor.com

______________________________________________________________________

Leggi anche gli altri post di

Gitanti Gioiosi

gite, cultura, fitness…..e molto altro

Clicca su HOME in alto a sinistra…